Chiudi Castagnata 2003
Moncrivello - 9 novembre

Come da notizia già annunciata la settimana scorsa attraverso il "CORRIERE EUSEBIANO", domenica 9 novembre, presso il Santuario del Trompone, si è svolto l’annuale incontro autunnale del CVS Diocesano (CENTRO VOLONTARI DELLA SOFFERENZA - Apostolato della Valorizzazione della Sofferenza, nato dal grande cuore del Servo di Dio Mons. LUIGI NOVARESE).

Questa è una data ormai cara agli Iscritti a questo Apostolato, perché l’occasione fa rivivere amicizie e incontri che sono nati prima o durante l’estate, partecipando ai corsi di Esercizi Spirituali a RE, o a Convegni e Pellegrinaggi indetti dall’Associazione, a COLLEVALENZA (PG), a GLOGOW (Polonia), FATIMA e altri luoghi.

Al mattino si è svolto un momento di profonda preghiera con la S. Messa, celebrata dal Rettore del Santuario, don Remigio Fusi SODC, tutti uniti con gli Ospiti del CRRF e con i fedeli, provenienti dai dintorni: il Santuario era veramente affollato (più di 200 i presenti!).

Una Eucarestia resa ancor più viva dai "segni" portati all’Offertorio dai ragazzi,facenti parte del Settore Adolescenti del CVS diocesano.
A seguire, si è svolto un bellissimo incontro con Don Fiorenzo Vittone, Vice Assistente Diocesano del CVS, che ha mirabilmente tracciato un ampio ed approfondito quadro del carisma del Servo di Dio Mons. Luigi NOVARESE, risvegliando nel cuore dei presenti l’amore a questo grande Apostolato. Don Fiorenzo ha sottolineato i principali articoli dello STATUTO del CVS, riconosciuto dalla Chiesa, richiamandone le linee fondamentali quali il Gruppo d’Avanguardia che è "il canale idoneo per una presenza attiva nella Chiesa, nella famiglia, nella società.. E’ come se la Madonna ci dicesse - e lo ha fatto ispirando Mons. Novarese - radunatevi in gruppi di decine, perché lì più facilmente sperimenterete
sia la spiritualità, sia l’apostolato.. Possiamo dire che Maria, attraverso il Gruppo, fa capire il Vangelo della valorizzazione della sofferenza, e lo fa vivere e sfociare nei Sacramenti e ce lo fa portare agli altri nell’accettazione della propria e altrui dolorosa storia... tutti protagonisti e RESPONSABILI.. e ugualmente coscienti di far parte di un unico Corpo Mistico, coscienti dell’importanza di ciascuno ad essere presente nella Parrocchia e nel Consiglio Pastorale, perché il proprio posto non può essere lasciato vuoto, altrimenti mancherebbe una parte del Corpo Mistico..."

Il pomeriggio è stato allietato da una gioiosa "CASTAGNATA" che ha unito nell’allegria la grande famiglia diocesana del CVS e dei suoi simpatizzanti. I ragazzi hanno poi fatto dono ai "grandi" di una bella "Celebrazione" preparata con le loro Assistenti e svoltasi sotto lo sguardo materno della B.V. del Trompone e della Madonna di Fatima che tanto ha ispirato questo Apostolato ed alla quale ciascun presente ha affidato la propria missione per il nuovo anno associativo.

ARRIVEDERCI AL 14 DICEMBRE, quando ci faremo gli auguri di NATALE!

                                                                                                                                La Comunità SILENZIOSI OPERAI DELLA CROCE - TROMPONE

 

Alcune foto della giornata

Clicca sul fotogramma per ingrandire

 
  Dscf0170.jpg (58235 byte) Dscf0175.jpg (78158 byte) Dscf0185.jpg (79009 byte) Dscf0187.jpg (47723 byte) Dscf0190.jpg (98893 byte) Dscf0196.jpg (68722 byte)    
 
Vengono portati 
i doni offertoriali
Un momento della 
S. Messa
I convenuti all'incontro del mattino Don Fiorenzo tiene la meditazione Le caldarroste sono quasi ..pronte! I segni portati dai bambini del CVS

 Ultimo aggiornamento: 12-11-03